Titolo Referenza: San Giusto

Data Inizio: 14-04-2022

Data Fine: 31-12-2022

Non occorre Inviare LOG

Punti: 0

Stato: Attivo
Attivatori abbinati a questa Referenza


Nessun Attivatore Abbinato


Impostata il: 19/08/1991
Varata il: 23/10/1993
Cantiere: Fincantieri Riva Trigoso
Dislocamento: 8000 t
Lunghezza: 133,30 m
Larghezza: 20,5 m
Larghezza Ponte di Volo: 20,5 m - lunghezza: 100 m
Apparato motore: 2   motori diesel GMT A-430.12, 2  assi con eliche a passo variabile
Potenza: 12426 KW (16663,54 HP )
Velocità: 12 nd
Autonomia: 4500 mg
Armamento: 1  OTO Melara da 76/62; -  Predisposizione per l’installazione di 2 mitragliere Oerlikon da 25/90; capacità di trasporto: 350 militari delle truppe da sbarco; 
36 veicoli corazzati da combattimento VCC-1 più vari veicoli ruotati
Equipaggio: 170 di cui 16 Ufficiali, 70 Sottufficiali, 43 Graduati e 41 Militari di Truppa 
 
 
Nave San Giusto è la prima e unica nave della classe San Giusto, costituisce una versione ammodernata della classe San Giorgio.
La sua abituale sede di assegnazione è la Base Navale di Brindisi da dove opera alle dipendenze del COMDINAV TRE.
Secondo le denominazioni standard della NATO essa è definita una LPD (Landing Platform Dock), cioè un'unità da trasporto anfibio dotata di un bacino allagabile, 
designata per sbarcare truppe di assalto anfibio in operazioni di proiezione di potenza dal mare. La configurazione di uomini e mezzi trasportabili varia a seconda della tipologia 
di missione e, a titolo di esempio, si riportano di seguito le seguenti capacità: una compagnia d'assalto della Brigata Marina San Marco (330 uomini con il relativo equipaggiamento 
bellico e logistico); fino a 34 veicoli corazzati leggeri per il trasporto di fanteria (VCC-1 e/o LVTP-7); 3 motozattere per assalto in spiaggia (MEN) capaci di caricare in bacino e 
spiaggiare 2 mezzi corazzati alla volta ciascuna, 3 motoscafi veloci d'assalto a propulsione idrogetto (MDN), 170 ton. di equipaggiamenti speciali di fuoco ed infine 3 elicotteri 
tipo EH 101 sul ponte di volo attrezzati sia per il supporto di fuoco ad una operazione anfibia, sia per azioni di eli-sbarco.
Queste elevate capacità di trasporto rendono l'unità anche molto versatile per operazioni di assistenza umanitaria, protezione civile, intervento in caso di calamità naturali 
nelle quali è stata più volte impiegata. In particolare, la nave può essere facilmente adattata per compiti del tipo:
• assistenza sanitaria (medico e logistico) in seguito a calamità naturali;
• trasporto di veicoli speciali;
• evacuazione della popolazione civile via mare e via elicotteri.
Gli ampi spazi e le capacità di alloggio ne consentono inoltre l'impiego come Nave Scuola per gli Allievi ufficiali dell'Accademia o delle Scuole Sottufficiali. A tale scopo è stata
 dotata di attrezzature didattiche e specialistiche ad-hoc.
Inoltre un sistema integrato di Comando, Controllo e Comunicazioni comprensivo anche di comunicazioni satellitari e di reti informatiche di distribuzione delle informazioni, 
rende nave San Giusto idonea quale sede di Comando per operazioni navali e/o anfibie condotte da staff multinazionali ed interforze. 

Nessuna Foto presenteNessun Video presente