Titolo Referenza: Grado

Data Inizio: 14-01-2022

Data Fine: 31-12-2022

Non occorre Inviare LOG

Punti: 0

Stato: Attivo
Attivatori abbinati a questa Referenza


Nessun Attivatore Abbinato


Nave da sbarco "Grado" (L 9890)
La classe Grado della Marina Militare era composta da due unità ex statunitensi LST della United
States Navy: lo USS De Soto County e lo USS York County. Entrati a far parte della Marina
Militare Italiana, furono ribattezzati rispettivamente Grado (distintivo ottico L 9890) e Caorle
(distintivo ottico L 9891) per fornire supporto alle truppe da sbarco del 1º Reggimento "San
Marco".
Queste navi potevano trasportare oltre 500 uomini ed erano bene armate potendo contare su sei
cannoni da 76/50 mm in 3 impianti binati del tipo Mk 33. Le due unità andarono a sostituire altre
due unita ex statunitensi, Anteo e Etna che entrate a far parte della Marina Militare nel 1962
vennero dismesse nel 1973 e le vecchie unità della classe Stromboli dismesse nel 1972 ed
affiancarono un'altra unità, il Bafile in servizio dal 1968 al 1981.
L'operazione "Libano 1" cominciata in Italia il 21 agosto 1982 con la partenza dall'Italia, vide
protagoniste entrambe le unità. Lo stesso capitò con l'Operazione Libano 2 che iniziò il 20
settembre 1982 (Missione Italcon Libano).
Le due unità inquadrate nella IIIª Divisione Navale prestarono servizio rispettivamente fino al 1988
e fino al 1989, quando vennero poste in disarmo per essere definitivamente radiate nel 1992 e
successivamente demolite. Vennero sostituite dalle unità della Classe San Giorgio, affiancate a sua
volta nel loro compito dalla San Giusto.
La nave Grado (L 9890) ex USS De Soto County (LST-1171), venne costruita nei cantieri
Avondale Shipyard nella Louisiana; fu impostata il 15 settembre 1956 varata il 28 febbraio 1957 ed
entrata in servizio il 10 giugno 1960. Dopo aver prestato servizio con la Sesta Flotta nel
Mediterraneo, dove si guadagnò una Meritorious Unit Commendation e nel 1969 durante la guerra
del Vietnam, dove le venne conferita una Battle Star, il 17 novembre 1972 venne ceduta all'Italia.
È intitolata alla città di Grado ma porta anche il nome di un battaglione di fanteria di marina che
prestò servizio aggregato alla III Armata sul fronte del Piave nella prima guerra mondiale.
La nave era inquadrata con la sua gemella Caorle nella IIIª Divisione Navale prestando servizio
fino al 1988, quando venne posta in disarmo per essere definitivamente radiata nel 1992 e
successivamente demolita.

Nessun Video presente